Intervento

INTERVENTO: Dopo un esauriente colloquio con il paziente e dopo aver chiarito cosa è possibile e opportuno ottenere dall'intervento,anche con l'ausilio di fotografie, si eseguono gli esami preoperatori. Non è necessaria la TAC cranica in assenza di patologie dei seni paranasali ma è opportuna una fibrorinoscopia (che normalmente si esegue in occasione della prima visita) per meglio valutare le zone di maggiore ostruzione.

L'intervento, della durata di circa 25 minuti per la correzione del setto (settoplastica) e 45 minuti per la correzione della forma del naso (rinoplastica) si esegue in anestesia generale e non comporta tagli sulla pelle. Tutto l'intervento si esegue attraverso le narici (rinoplastica chiusa). Questa tecnica comporta un decorso postoperatorio migliore e non lascia cicatrici a differenza della rinoplastica

aperta.

L'unica cosa fastidiosa, comune a tutte le tecniche, e' dover respirare con la

bocca per 2 o 3 giorni in quanto nel naso si applicano tamponi di spugna morbida. Il

dolore postoperatorio è del tutto assente perché durante l'anestesia generale il naso

viene infiltrato con soluzione anestetica a lunga durata e pertanto non è necessario

assumere antidolorifici. In caso di rinoplastica per motivi estetici si applicherà sul

naso una contenzione gessata che sarà rimossa dopo 8 giorni. La ripresa lavorativa

avverrà dopo 3 giorni in caso di settoplastica e dopo 10 giorni in caso di rinoplastica.